Blender - Ascia Low Poly - PARTE 1

Apriamo questo primo post dedicato alla modellazione low poly con i passaggi necessari per ricostruire un'ascia da poter utilizzare nei nostri videogiochi.
Il programma 3D utilizzato sarà Blender ver. 2.67.0 r56533; per chi fosse alle prime armi con questo programma può scaricarlo dal sito principale e seguire i tutorial base ufficiali per imparare i comandi fondamentali per poter iniziare a modellare.

PARTE 1 – Concept e posizionamento in Blender

Quando creiamo qualcosa in 3D tramite l'immaginazione possiamo pensare di realizzare “di tutto”, ma ho imparato che senza un aiuto a livello visivo da seguire il compito può diventare davvero arduo.

Per questo è importante per qualsiasi cosa che vogliamo realizzare avere delle reference da cui prendere spunto o addirittura da usare come sfondo per poter “copiare” le forme.

Sia chiaro che deve essere una linea guida, un'idea di cosa andiamo a fare e non abbattiamoci se qualche punto o superficie non combacia perfettamente.

Di seguito lo “stralcio” da me realizzato:

Apriamo Blender

Prima di tutto apriamo il programma 3D trovandoci con la finestra standard di apertura con il cubo centrale e l'inquadratura in vista prospettica che possiamo cambiare premendo il tasto Num 5 del tastierino numerico oppure dal menu View-View Persp/Ortho.


Impostare la vista FRONT e aprire il menù delle proprietà

Dopo aver premuto il numero “5” del tastierino numerico, premiamo il tasto “1” per portarci nella vista FRONT (alternativamente sempre dal menù View si aprirà la tendina con i comandi per l'impostazione della vista – come da immagine sopra riportata).


 
Premere il tasto “N”; in questo modo attiveremo la finestra alla destra dell'area di lavoro che permette di cambiarne le proprietà.

Troveremo dei sottomenù già aperti (in stile tendina) ed altri ancora chiusi; per aprirli basta premere sul triangolino nero alla sinistra del nome di ogni menù. Mentre è possibile scorrere la lista dei sottomenù con la rotellina del mouse.
 

Menù Background e sue impostazioni


Il menù che ci interessa è il “Background Images” che apriremo premendo il triangolino grigio.




Spuntiamo sul quadratino grigio per abilitare la funzione di background e clicchiamo su “Add Image”; questa operazione ci permette di inserire in tutte le viste dell'area di lavoro le immagini o reference che servono al nostro scopo.
Appena premuto il tasto “Add Image” verrà abilitato un nuovo sottomenù dal quale andremo ad aprire il gestione risorse di blender per la scelta della nostra immagine che useremo da sfondo.
Premiamo quindi “Open” e scegliamo la cartella di riferimento della reference.


  
A questo punto apriamo l'immagine e dovremmo trovarci come l'immagine a seguire:

 
Con il tasto “Z” possiamo passare dalla visualizzazione solida a quella wireframe in modo da rendere trasparenti le superfici e vedere solo le linee che formano il cubo:

 
Per informazione è possibile abilitare i diversi modi di visualizzazione tramite il menù sotto riportato:

 
Passiamo al menù Background e ai comandi a noi necessari.

 
- Da “All Views” dobbiamo andare a scegliere la singola vista in cui si vuole visionare la reference, nel nostro caso sarà “Front”. Se provate a cambiare le viste (tastierino 1, 3, 7) senza questa impostazione vedrete la stessa reference posizionata.
Al contrario una volta selezionata la vista, l'immagine ne rimarrà legata e non verrà visualizzata altrove.

- Con “Opacity” possiamo aumentare o ridurre la trasparenza dell'immagine.

- Le caselle “X” e “Y” permettono lo spostamento sull'area di lavoro dell'immagine per una posizione più consona al nostro gusto personale.

- Infine la “Size” scala l'immagine per un miglior adattamento alle nostre esigenze.

Questo è quanto serve per poter impostare una qualsiasi immagine di background nella nostra area di lavoro necessaria a far da linea guida per la nostra modellazione.

In questo video potete vedere i passaggi da effettuare con Blender.




Il prossimo passo sarà quello di realizzare l'ascia in 3D.
A presto!!!

Commenti